Pioveva


Pioveva, pioveva, pioveva x 4

 

C’era un uomo solo che vagava senza meta, non cercava di svoltare

quando lei gli disse fermati un po’ qui

lui rispose di si con lo sguardo, mentre lei sorrideva

lo invitava ad entrare

e intanto

 

Pioveva, pioveva, pioveva x 4

 

I primi quattro mesi nella casa li passarono a giocare e a far l’amore

parlavano di canzoni e mondi da inventare

ma l’acqua batteva più forte, e il tetto ormai stanco

la invitava ad entrare

infatti

 

Pioveva, pioveva, pioveva x 4

 

E goccia dopo goccia le pareti e il pavimento si bagnarono del tutto

si scivolava ovunque ma la doccia non serviva più

non vollero porre rimedio poiché

le piante oramai si innaffiavano da se, e il mondo distante

continuava a girare

ancora

 

Pioveva, pioveva, pioveva x 4

 

E quando una mattina si svegliarono di colpo sopra il letto galleggiante

la pioggia aveva smesso ma di terra non ce n’era più

e tanti altri letti vicino al loro

ognuno che usava come vela il lenzuolo

 

navigavano insieme, in un mare d’amore


<–TESTI