Mia paura


E’ giunto il tempo di partire

lascia la stanza a notte fonda

ma non guardarti indietro

tra poco mi scorderai

 

Percorri il viale fino al limite del prato

poi volta verso la stazione

e non sentirti offesa

che intanto mi capirai

 

E quando arrivi a Minneapolis

ricorda di cambiare cappello

ma non badare a spese

intanto lo pagherai

 

Io resto a letto

protetto da me stesso

ti lascio andare dove vuoi

mia paura

 

Dovrai incontrare tutte quante le persone

che hanno sofferto e pianto

per poi sentirti inerme

di fronte alla libertà

 

E quando passi da Lisbona

ricorda di trovarmi casa

che non sia troppo grande

intanto non ci entrerai

 

Io resto a letto

qui con Alienogatto

ti lascio stare dove sai

mia paura

Io resto a letto

protetto da me stesso

ti lascio andare dove vuoi

mia paura


<–TESTI